Funziona il progetto "Salviamoli insieme" della città metropolitana

Salvati e liberati dopo un anno quattro giovani caprioli in località Cevrè [LE FOTO]

Erano stati sottratti alle cure della mamma. Prezioso il lavoro svolto dai veterinari del Canc di Grugliasco

Sono stati liberati in una zona boschiva in località Cevrè (tra Caprie e Condove) quattro giovani caprioli, che, circa un anno fa, erano stati portati da alcuni cittadini al Canc di Grugliasco (Centro animali non convenzionali).

La liberazione è avvenuta in un ambiente idoneo al sostentamento naturale degli animali, lontano dai centri abitati e dalle colture agricole e di notevole valenza naturalistica. All’operazione era presente il vicesindaco metropolitano, che ha le deleghe all’ambiente e alla tutela della fauna e della flora. Era presente anche il docente universitario Giuseppe Quaranta. I due si sono poi recati a Cevrè per seguire da vicino le operazioni di liberazione degli animali, completate con successo dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio tutela fauna e flora della Città Metropolitana.

I piccoli caprioli erano stati sottratti inconsapevolmente alle cure della mamma ed erano giunti al Centro che ha sede a Grugliasco verso la fine del maggio 2017. Grazie alle cure dei veterinari del Canc, erano stati alimentati con latte di capra, il più simile a quello materno.

A Grugliasco era iniziato il processo di svezzamento, limitando al massimo il contatto con gli esseri umani. Per completare lo svezzamento, i caprioli erano poi stati trasferiti in un centro di riambientamento a Caprie, in Valle di Susa che dispone di una vasta area recintata di circa 5.000 metri quadrati. A Caprie gli animali hanno potuto acquistare il tipico comportamento della specie, contraddistinto da un’elevata diffidenza nei confronti dell’uomo.

A CHI RIVOLGERSI QUANDO SI RINVENGONO ANIMALI FERITI O IN DIFFICOLTA’: IL PROGETTO “SALVIAMOLI INSIEME” DELLA CITTÀ METROPOLITANA:

– Città Metropolitana di Torino-Servizio Tutela della Fauna e della Flora, corso Inghilterra 7, Torino, telefono 011-8616987, cellulare 349-4163347; dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 14,30, il venerdì dalle 9 alle 13

– Centro Animali Non Convenzionali dell’Ospedale Veterinario della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, largo Braccini 2, Grugliasco, telefono accettazione 011-6709053 e 366-6867428. In orario notturno l’accesso avviene dal numero civico 44 di via Leonardo da Vinci.

loop-single