Macabro ritrovamento, ieri sera, nella cucina dell'imbarcazione

Sanremo, 30enne torinese trovato morto su un piccolo yacht ormeggiato al Portosole

Disposta l'autopsia. Indagini in corso sulle cause del decesso: è l'infarto l'ipotesi più probabile, Ma non si esclude un'overdose

foto di repertorio (Depositphotos)

Giallo a Sanremo: un meccanico torinese di 30 anni, è stato trovato morto a bordo di un piccolo yacht ormeggiato al Portosole. In corso le indagini: l’ipotesi più probabile è quella di un infarto, ma non è escluso il decesso per overdose.

DISPOSTA L’AUTOPSIA
La magistratura ha disposto l’autopsia sul cadavere dell’uomo, trovato nella tarda serata di ieri dai carabinieri dopo l’allarme lanciato dal proprietario dell’imbarcazione, che al momento è finita sotto sequestro.

ERA STATA AL PRONTO SOCCORSO
Il 30enne era riverso sul pavimento della cucina del natante che il proprietario aveva dato al meccanico per viverci. Alcune voci avrebbero inoltre confermato che la vittima si fosse recata al pronto soccorso nei giorni precedenti alla morte, lamentando un dolore al petto.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single