LA NOVITÀ Riprenderanno gli automobilisti che non rispettano il semaforo o la linea d'arresto

Si accendono i tredici “Vista Red”: 200 euro per chi passa con il rosso

Attivati gli occhi elettronici presso gli incroci pericolosi

I furbetti della strada hanno i giorni contati: a ottobre entreranno in funzione i nuovissimi semafori Vista Red che permetteranno ai vigili di beccare chi passa con il rosso senza possibilità di errore.

Il primo cantiere per l’installazione degli occhi elettronici e dei sensori è partito negli scorsi giorni, all’incrocio tra corso Regina Margherita, corso Lecce e corso Potenza. L’intenzione è quella di accendere i semafori in contemporanea in 13 i punti della città giudicati particolarmente pericolosi. Considerando le tempistiche fisiologiche necessarie per portare a termine i cantieri, si presume che per l’inizio del mese di ottobre il sistema sarà completamente operativo. Il che vale a dire: multe potenziali fino a 200 euro per chi infrange le leggi.

Una volta in funzione, il semaforo sarà in grado di riprendere gli automobilisti che commettono infrazioni, attraverso una macchina fotografica che scatta in sequenza. Sarà sufficiente qualche centesimo di secondo dopo che il giallo ha iniziato a lampeggiare per far partire l’apparecchio e immortalare l’automobile che supera l’incrocio con il rosso. Per il superamento della linea di arresto la sezione sarà pari a 41 euro di giorno e a 54 di notte, ma non costerà all’automobilista alcun punto sulla patente. Se invece si verrà sorpresi a passare con il semaforo rosso, la multa salirà a 163 euro (200 euro di notte) e verranno immediatamente scalati sei punti dalla patente, 12 se neopatentato.

Gli incroci dove verranno posizionati i semafori sono stati selezionati in base alla pericolosità e a seconda del numero di incidenti registrati. Si tratta, nello specifico, del crocevia tra corso Unione Sovietica angolo corso Bramante, dell’incrocio tra corso Agnelli e corso Tazzoli e dell’angolo tra corso Trapani e corso Siracusa. Presidiati dall’occhio elettronico anche le intersezioni di corso Vittorio Emanuele II angolo corso Castelfidardo, corso Novara con corso Vercelli, corso Lecce con corso Appio Claudio, via Pianezza angolo corso Potenza, corso Vittorio Emanuele II con corso Vinzaglio, piazza Pitagora, corso Turati angolo corso Rosselli e Unione Sovietica all’angolo con piazzale Gabriele di Gorizia.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single