MYRIAM CATANIA

“Io e Luca ci saremo sempre uno per l’altra”

L’attrice, ex di Argentero, presto sarà mamma: «Gli ho detto io della gravidanza»

Ormai Myrian Catania è quasi pronta per diventare mamma e per lei a 37 anni anni sarà anche la prima volta. Succederà a maggio quando l’attrice e doppiatrice, ma soprattutto ex moglie di Luca Argentero, partorirà un maschietto che si chiamerà Jacques, come ha svelato al settimanale “Grazia”, parlando anche della sua felicità per il rapporto sempre più solido con il nuovo compagno, Quentin Kammermann.

Un nuovo maschio in famiglia la stimola molto: «L’idea di crescere un uomo mi intriga. L’universo maschile mi attrae, l’ho sempre sentito affine». E confessa che, Quentin a parte, ha voluto far sapere subito al suo ex che la sua vita stava nuovamente svoltando e non per ripicca: «E’ stato il primo a saperlo, mai avrei voluto che ne venisse a conoscenza da altri nel modo sbagliato. Lui è davvero una persona stupenda, ha capito, mi ha accettato per come sono, mi ha dato affetto, consigli e non mi ha mai trasmesso rabbia o sentimenti negativi. Lo vorrò sempre nella mia vita».

Quello con Argentero era e rimane un rapporto speciale nonostante la separazione e Myriam non lo nasconde: «Di sicuro non è un amico, ma ci vogliamo un gran bene. Siamo stati felici per molti anni ed è stata dura chiudere la nostra storia. Ma arriva un momento in cui si diventa altro e per non rovinare il bello che c’è stato bisogna confrontarsi e andare avanti».

E in effetti, sia nelle parole che nei fatti, sia Quentin che Cristina Marino, attuale compagna dell’attore torinese, accettano con giudizio questo rapporto speciale che lega i due ex amanti: «I nostri partner – ammette la Catania – non subiscono il nostro rapporto passato, ci mancherebbe. Io e Luca ci sentiamo raramente, ma sappiamo che ci saremo sempre l’uno per l’altra sottolinea la Catania -. Con Quentin è stato un colpo di fulmine. Lui dice che la prima volta che mi ha visto gli si è fermato il cuore. Per me è stato lo stesso. E sono state farfalle nello stomaco. Seguo l’istinto e vado avanti».

Ora comunque lei è totalmente concentrata sulla maternità e ha anche ritrovato la felicità: «Sono una che si studia molto, cerca sempre di approfondirsi, sono andata tanti anni in analisi sia per curiosità, sia per capire che cosa devo fare in questo viaggio che è la vita. Cercherò di non snaturarmi e di conoscere la persona che sarà mio figlio: ti fai tante fantasie su che cosa gli insegnerai, alla fine ho capito che è più importante aprirsi all’ascolto e amarsi».

loop-single