SERVIZI

ToBike, fuori uso una stazione su tre: «A settembre arriveranno nuove bici»

La zona più colpita è la Circoscrizione 4, tra San Donato e Campidoglio. Ma altrove non va meglio

Utilizzare il servizio Tobike è un’impresa titanica. Tra i continui atti vandalici che rendono inagibili sempre più stazioni, le bici ritirate e la difficoltà di utilizzo del servizio, l’utente si sente sempre più disorientato. Al lancio della nuova bici rinforzata avvenuto a gennaio, le stazioni presenti in città erano 148, ora sono soltanto più 140 e la maggior parte di queste è stata danneggiata e presenta molti stalli non funzionanti. Sul sito però i pallini rossi che indicano le stazioni fuori uso sono appena una quindicina, anche se in realtà sono distrutte almeno una su tre. Senza contare quelle che sono state soppresse.

«Nella zona dello stadio, tra piazza Galimberti e via Giordano Bruno, abbiamo dovuto chiudere alcune stazioni. Anche perché in questi mesi gli atti vandalici, nonostante il lockdown, non sono diminuiti» spiega Gianluca Pin, direttore commerciale del primo bike sharing torinese. Non è un caso che Tobike abbia deciso di mettere al sicuro 500 delle mille biciclette della sua flotta.

«Pensiamo di aumentare progressivamente il numero di bici disponibili a partire da settembre, quando riprenderanno le scuole – dice Pin -, nel frattempo lavoreremo alla manutenzione delle colonnine danneggiate». Secondo il sito, la zona più colpita è la Circoscrizione 4, con ben sei stazioni inutilizzabili tra San Donato e Campidoglio. Nella zona centrale sono ko le stazioni di via Principe Amedeo vicino a piazza Carlo Alberto, via XX Settembre angolo via Bertola, via Verdi fronte Rai e corso Galileo Ferraris.

Ma in realtà in quasi in ogni stazione buona parte delle colonnine sono in tilt. È il caso di via Plana, angolo piazza Vittorio, o nel tratto da piazza Carducci a Porta Nuova, dove una ciclabile nuova di zecca è stata definitivamente aperta nei giorni scorsi. Non c’è una sola bicicletta utilizzabile neppure al Lingotto, di fronte alla fermata della metro. Qui i vandali hanno danneggiato anche le colonnine che erano già guaste, rompendo perfino l’adesivo di copertura posto dall’azienda.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single