Altri spacciatori fermati a Barriera Milano

Torino, quattro arresti per spaccio: pusher spintona agente

L'aggressione nei pressi del Parco del Valentino: il poliziotto ha riportato contusioni guaribili in sette giorni

Immagini di repertorio

Quattro arresti per spaccio negli ultimi giorni a Torino, due a Barriera Milano e due al Parco del Valentino. Martedì sera sono stati fermati un cittadino senegalese di 26 anni e un coetaneo nigeriano, il primo in via Scarlatti dopo una compravendita di crack a seguito della quale l’acquirente è stato sanzionato amministrativamente. A seguito di accertamenti, è emerso che il cittadino senegalese era stato arrestato tre volte negli ultimi due mesi, l’ultima delle quali una settimana fa dagli agenti del commissariato Barriera Milano esattamente nello stesso punto dove è stato fermato martedì sera.

Il cittadino nigeriano, invece, è stato fermato in corso Novara a bordo di un furgone condotto da un altro cittadino straniero. I poliziotti avevano visto il conducente del mezzo interloquire con il nigeriano il quale, poco dopo, era salito a bordo del furgone. Quando gli agenti hanno fermato il veicolo, hanno appurato che era appena avvenuta una cessione di  stupefacente, fatto che ha portato all’arresto del pusher e alla sanzione amministrativa per l’acquirente.

Sempre martedì sera, i poliziotti hanno notato nei pressi del Parco del Valentino un uomo che si aggirava con fare sospetto. Quando era in procinto di salire a bordo di un taxi fermo in corso Massimo D’Azeglio, gli agenti lo hanno fermato per un controllo. La reazione dell’uomo, un cittadino senegalese di 35 anni, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti di polizia a carico, è stata quella di spintonare un poliziotto e darsi alla fuga che però si è conclusa all’incrocio tra via Ormea e corso Marconi.

Il 35enne aveva con sé 22 ovuli contenenti oltre 20 grammi di cocaina. Gli agenti hanno anche appurato che l’uomo, dopo essere giunto nei pressi del Parco in taxi, si era allontanato facendo attendere lì il tassista in attesa dovendo far rientro nel quartiere Barriera Milano, fatto che non può far escludere che si fosse recato lì per una consegna. Il cittadino senegalese è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Uno degli agenti, infatti, ha subito contusioni guaribili in sette giorni.

Il quarto arresto, infine, risale a ieri pomeriggio. I motociclisti dell’UPGSP hanno notato all’incrocio tra corso Massimo D’Azeglio e corso Vittorio Emanuele II un ventenne nigeriano che a bordo di una bicicletta si stava approcciando a un’auto. Alla vista degli agenti, lo straniero ha invertito la marcia allontanandosi dall’auto. Nonostante il tentativo di fuga, è stato fermato dai poliziotti. Con sé aveva 2 involucri contenenti marijuana per oltre 70 grammi, detenzione che gli è valsa l’arresto.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single