Il fatto risale allo scorso 6 marzo

Torino, violento raid a negozio cinese nel quartiere Falchera: arrestati gli autori [IL VIDEO]

Cinque le persone individuate, ritenute responsabili di rapina aggravata e lesioni personali

Un vero e proprio raid punitivo, con mazze di ferro e cocci di bottiglia, verso un negozio di abbigliamento gestito da cinesi: accadde nel quartiere Falchera, lo scorso 6 marzo, dove cinque persone assaltarono i titolari dell’esercizio commerciale, rubando merce dal valore complessivo di oltre 5mila euro.

IL FATTO
Le indagini degli agenti negli scorsi mesi hanno permesso di ricostruire completamente la dinamica dei fatti: due degli indagati entrarono nello store per “rubare e svuotare il negozio”, minacciando i titolari di “ammazzarli e bruciare tutto”. Quello che non si aspettavano i delinquenti, però, era la reazione pronta delle vittime, che li fece desistere in un primo momento, mettendoli in fuga.

L’AGGRESSIONE
Poco dopo, però, i malviventi tornarono all’attacco, con complici al seguito, e, armati di bottiglie di vetro e mazze di ferro, partì l’aggressione: un saccheggio conclusosi con furti dal valore complessivo di oltre 5mila euro, mentre i due membri dello staff del negozio furono quasi investiti da una macchina di uno dei ladri e furono quindi costretti alle cure mediche in ospedale.

I PROVVEDIMENTI
I carabinieri hanno disposto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere su richiesta della Procura di Torino: i colpevoli sono tutti domiciliati nel campo nomadi di via Germagnano e ritenuti responsabili di rapina aggravata e lesioni personali in danno dei dipendenti dell’esercizio commerciale della Falchera.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single