Task force della polizia a San Salvario

IL MAXI CONTROLLO. Sputa cocaina e la rivende: arrestato pusher 45enne

Trovato anche un ivoriano, sul quale pendeva ordine di carcerazione. Espulso un 25enne egiziano irregolare

E’ di due arresti e otto immigrati identificati il bilancio del controllo straordinario del territorio effettuato dai poliziotti del Commissariato Barriera Nizza e del Reparto Prevenzione Crimine nel quartiere San Salvario.

Il primo a finire in manette è stato un 45enne, proveniente dal Guinea Bissau. L’uomo è stato visto cedere a due cittadini stranieri altrettante dosi di stupefacente, sputate dalla bocca, dietro la cessione di denaro.

All’atto del fermo per la contestazione del reato, gli agenti lo hanno visto deglutire qualcosa: accertamenti ospedalieri hanno accertato trattarsi di 7 ovuli. Il pusher non è riuscito, comunque, a disfarsi di altre 8 dosi di cocaina ed eroina, che gli sono state sequestrate e gli sono valse anche l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

E’ stato, inoltre, identificato e rintracciato, nell’ambito dello stesso controllo,  un cittadino ivoriano di 45 anni colpito da ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino. L’uomo deve scontare una pena di 6 mesi di reclusione per falsità materiale commessa dal privato.

Infine, a seguito dell’identificazione degli avventori presenti all’interno del “Black&White” di via Nizza 3/H – ex Mellow-, è stato accompagnato in Questura, per la verifica della sulla sua posizione sul territorio nazionale, un cittadino egiziano di 25 anni. Al termine degli accertamenti anche per il venticinquenne egiziano è scattata l’espulsione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single