E' successo ieri mattina in piazza XVIII Dicembre

Stringe la vittima al collo: “Dammi i soldi”. Lei scappa e il rapinatore finisce in manette

La donna riesce a liberarsi, scappa e denuncia tutto ai poliziotti. Il malvivente è stato rintracciato e arrestato in via Palestro

Arraffa una bici, poi minaccia i ragazzi che tentano di fermarlo. Il rapinatore è stato arrestato

Stringe la vittima al collo e tenta di ripulirla. La donna riesce a divincolarsi e scappa allertando la polizia. Per l’uomo, un giovane originario del Gambia, scattano le manette. E’ successo ieri mattina, in pieno centro a Torino.

STRINGE AL COLLO LA VITTIMA PER RAPINARLA
La vittima, una donna di 60 anni, stava camminando in piazza XVIII Dicembre (angolo via Cernaia) quando è stata aggredita da un balordo. Il malvivente le si è letteralmente avventato addosso stringendole il collo e intimandole di dargli dei soldi; la signora è riuscita a liberarsi, in qualche modo, dalla presa ed a fuggire in direzione di una piazzola di sosta dei taxi. Visto andare in fumo il colpo, il rapinatore si è a sua volta “dileguato” in direzione di piazza Castello.

LA 60ENNE DENUNCIA TUTTO AGLI AGENTI
La 60enne ha allora avvicinato una pattuglia di agenti dell’ufficio controllo del territorio del commissariato Centro, ed ha raccontato loro i dettagli dell’episodio fornendo ai poliziotti anche un’accurata descrizione del fuggitivo. Le forze dell’ordine, immediatamente lanciatesi sulle tracce del malvivente, lo hanno riconosciuto e raggiunto, poco dopo, all’altezza di via Palestro.

ERA STATO DENUNCIATO IL GIORNO PRIMA PER IL FURTO DI UN CELLULARE
L’uomo, 28 anni, nato in Gambia, è stato anche riconosciuto come l’autore del furto di un telefonino cellulare perpetrato all’interno di un negozio del centro città appena il giorno prima. E’ stato tratto in arresto con l’accusa di tentata rapina aggravata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single