Ogni anno trenta piccoli muoiono soffocati

“Una manovra per la vita”, medici in piazza per insegnare come salvare i bimbi dal soffocamento

Al via domenica l'iniziativa promossa dalla Società Italiana Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica, in collaborazione con l'ospedale Regina Margherita e la Croce Verde di Torino

"Una manovra per la vita", medici in piazza a Torino

Sono trenta i bambini che ogni anno muoiono soffocati dall’inalazione di corpi estranei. La Società Italiana Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica, in collaborazione con la Pediatria d’Urgenza dell’ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino e la Croce Verde Torino, promuove “Una manovra per la vita“. Domenica in piazza Castello, nel centro di Torino verrà spiegato come eseguire la manovra di disostruzione delle vie aeree.

L’INIZIATIVA COMPIE DIECI ANNI
“Quando c’è ostruzione completa – spiega il dottor Antonio Urbino, primario della Pediatria d’Urgenza dell’ospedale Infantile Regina Margherita – i tempi d’azione sono davvero limitati e se si agisce immediatamente, le possibilità di salvare il bambino crescono in modo notevole. Ecco perché è opportuno che la manovra di disostruzione da corpo estraneo delle vie aeree sia conosciuta da quanta più gente possibile”. L’iniziativa “Una manovra per la vita” per il decimo anno consecutivo sarà presente in più di 40 piazze italiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single