Missione compiuta in Coppa Italia

Toro, Giampaolo: “L’obiettivo era passare il turno, non è facile giocare ogni tre giorni”

L'analisi del tecnico granata dopo la partita col Lecce: "Dobbiamo lavorare, abbiamo poco tempo per prepararci alla Lazio"

L'allenatore del Torino, Marco Giampaolo (Depositphotos)

Al termine della sfida contro il Lecce Marco Giampaolo tira un sospiro di sollievo e sottolinea: “Partite semplici non ce ne sono, la squadra è stata brava a centrare l’obiettivo nonostante le energie fossero al lumicino. C’è da lavorare, dobbiamo mettere a posto tante cose, soprattutto pensare a migliorare la fase di possesso collettiva. Giocheremo ogni tre giorni e non è semplice”, ammette il tecnico del Toro.

“Abbiamo dato spazio a chi ha giocato poco o niente finora, c’è sempre il rischio Covid che ci minaccia. Belotti? Non era al top e abbiamo preferito lasciarlo fuori. Le grandi squadre sono abituate a giocare tanto, dobbiamo farlo anche noi”, aggiunge Giampaolo che poi passa ad analizzare la prova dei singoli: “Verdi è un buon attaccante, bene Ansaldi da mezzala, mi è piaciuto Singo. Ora abbiamo pochi giorni di tempo per pensare alla Lazio”.

Quindi un giudizio su Gojak: “Un ragazzo sveglio, con personalità, che però deve integrarsi, migliorare il suo italiano e capire come muoversi in campo e come si gioca in Italia. Ha iniziato da trequartista e ha finito da mezzala, può darci tanto”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single