Ecco il dossier per la candidatura ai Mondiali 2029

Un tunnel tra due valli per togliere le auto dal centro di Sestriere

In lista ci sono pure parcheggi e un centro congressi. E ci saranno anche cinque nuovi impianti di risalita

Un tunnel che unisce due valli per eliminare le automobili dal centro di Sestriere.

La candidatura ufficiale a ospitare i Mondiali di sci del 2029, annunciata nei giorni scorsi, è accompagnata da un dossier che rappresenta una sorta di libro dei sogni. Perché a essere illustrato non è solo ciò che riguarda direttamente gli atleti, come le piste o il villaggio, ma anche, per usare un termine ben noto a chi ha vissuto il 2006, le “opere di accompagnamento”: infrastrutture destinate a restare sul territorio e a cambiarlo in maniera indelebile. Nel caso del Sestriere, si parla in particolare di tre cose: un tunnel automobilistico, parcheggi e impianti di risalita. «Il tunnel – spiega il sindaco, Gianni Poncet – parte, da un lato, all’incirca dalla chiesa di Sant’Edoardo e, dall’altro, dalla rotonda dei parcheggi prima di Casa Olimpia. In pratica, si entra in Val di Susa e si esce in Val Chisone o viceversa».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single