CHIERI

Una ragazza per due. Rissa tra pretendenti

Uno spasimante in ospedale, l’altro in caserma

Probabilmente i due ragazzi si sono dati appuntamento per regolare i loro conti in sospeso. In ballo c’era una donna, che ha lasciato uno dei due per mettersi con l’altro. V.T. diciottenne torinese di origine romena, non ha accettato di essere stato messo da parte e ha sfogato la rabbia contro il “rivale”, di tre anni più grande. Alla fine il ventunenne si è ritrovato in ospedale. mentre l’altro è finito nella caserma dei carabinieri. I quali lo hanno denunciato a piede libero con l’accusa di lesioni. Lo scontro fra i due giovani è avvenuto intorno alle 23 di domenica sera. Luogo dell’appuntamento il giardino pubblico dell’area Caselli, da sempre punto di ritrovo per i ragazzi chieresi per la sua vicinanza con il centro giovanile e con alcune birrerie. In passato sono già arrivate diverse segnalazioni per spaccio di sostanze stupefacenti, atti vandalici, risse e schiamazzi, come quella che i carabinieri di Chieri hanno ricevuto l’altra sera. Passanti e residenti hanno notato che l’incontro fra i due ragazzi stava degenerando in scontro fisico. Per questo hanno chiamato il 112. Una pattuglia del nucleo radiomobile è intervenuta in pochi minuti e ha subito separato i due contendenti. Ma ormai erano già volate le prime botte e ad avere la peggio è stato il 21enne, anche lui di origine romena, ma residente a Chieri. E’ finito in ospedale a causa delle lesioni riportate, ma fortunatamente è stato dimesso poco dopo con una prognosi di cinque giorni. Invece V.T. è stato fermato e trasportato alla caserma di via Fea: qui ha spiegato di aver aggredito l’altro perché “colpevole” di essersi fidanzato con la sua ex. Un “movente” chiaro, che non è bastato per evitare la denuncia per le lesioni procurate al rivale.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single