Maltrattamenti in famiglia

Vanchiglia, botte alla moglie senza alcun motivo: arriva la polizia e lo arresta

Marito violento fermato dall'intervento degli agenti, chiamati dagli altri condomini

(foto d'archivio depositphotos)

Valeria (nome di fantasia)dopo la perdita del lavoro è entrata in un periodo di forte depressione, e lei come ogni donna, all’interno di una relazione, avrebbe voluto trovare conforto tra le braccia del proprio compagno. Così non è stato, perché proprio il marito era la principale causa dei suoi malesseri, la faceva sentire in colpa e inadeguata. Inizialmente, l’uomo aveva manifestato solo le sue smanie per l’ordine e la precisione che spesso sfociavano in un atteggiamento isterico nei suoi confronti. L’uomo addossava alla donna ogni colpa.

Ma da quel licenziamento, le cose sono peggiorate, la moglie era andata a stare dalla madre in seguito ai primi episodi di maltrattamenti. Dopo il ricongiungimento i problemi sono tornati, anzi, con l’inizio della pandemia dovuta al Covid-19 nel marzo 2020, si sono addirittura amplificati. Il marito, anche per futili motivi, la schiaffeggiava o la prendeva a pugni, minacciandola anche di morte. Episodi che si verificavano anche 3-4 volte in una settimana. Valeria era esausta e stanca e anche quando sembrava che tutto fosse tranquillo, lei sapeva che in effetti si trattava solo di una calma apparente, proprio come accaduto domenica sera.

Nel loro appartamento nel quartiere Vanchiglia, i coniugi passata mezzanotte, stavano guardando un film alla tv. Improvvisamente lui, infastidito da un gesto della moglie, la prendeva a schiaffi, giustificando il gesto come una reazione al fastidio provocatogli, minacciandola di continuare solo perché lei lo aveva implorato di smettere. Le urla dell’uomo e le richieste di aiuto della donna hanno permesso ad altri condomini di richiedere l’intervento della polizia.

Anche dinnanzi agli agenti della Squadra Volanti, l’uomo ha continuato a inveire nei confronti della donna che si era rifugiata in camera da letto. Quest’ultima alla vista degli operatori è scoppiata in un pianto liberatorio, decidendo finalmente di procedere nei confronti del marito. L’uomo, un cittadino italiano, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single