Nascosto sotto un'auto

Vercelli, detenuto tenta evasione lampo dall’ospedale: acciuffato dalla Polizia Penitenziaria

Lo denuncia l'Osapp, il segretario Beneduci: "Questi agenti sono eroi silenti, operano in una struttura fatiscente"

(depositphotos)

Nel tardo pomeriggio di ieri la Polizia Penitenziaria del carcere di Vercelli ha catturato, con una operazione lampo, un detenuto 20enne straniero che poco prima era evaso dall’Ospedale cittadino dove era stato accompagnato per una visita medica urgente. Il detenuto, che camminava con l’ausilio delle stampelle, ha chiesto di recarsi in bagno. All’improvviso, nei pressi dell’uscita per la scala di emergenza, ha gettato via le stampelle, spingendo a terra l’Agente di Polizia Penitenziaria e dirigendosi verso la scala, per lanciarsi poi dalla ringhiera del primo piano.

L’Agente in servizio lo ha inseguito anch’esso scavalcando la ringhiera per catturarlo, ma il detenuto è riuscito a saltare anche il cancello del cortile dell’ospedale, dileguandosi. Dopo circa venti di minuti, il detenuto che si era nascosto sotto un’auto in un garage buio, è stato catturato dai componenti di scorta della traduzione. La Polizia Penitenziaria in servizio come sempre ha mostrato eccezionale professionalità e sprezzo del pericolo nell’espletamento dei compiti affidati.

Dichiara Leo Beneduci, Segretario Generale O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria): “L’OSAPP da tempo denuncia la gravissima carenza di personale: ancora una volta oggi, solo grazie alla prontezza del medesimo personale si è evitato il peggio. Pleonastico rammentare che il personale di Polizia Penitenziaria di Vercelli opera in condizioni estreme per la gravissima e nota carenza di organico e, nonostante ciò, i pochi agenti presenti hanno portato a termine i propri compiti istituzionali con spirito di abnegazione e senso del dovere”.

“Riteniamo sia giunta l’ora – l’invito di Beneduci – che il Ministro Bonafede e il Capo del D.A.P. (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) sappiano riconoscere a tutto il personale di Polizia Penitenziaria di Vercelli, che, ricordiamo da tempo essere un carcere con gravissimi problemi più volte denunciati, la giusta ricompensa per aver evitato in passato e oggi con il loro pronto intervento il prosieguo dell’evasione. L’OSAPP esprime apprezzamento ai poliziotti intervenuti, eroi silenti nel quotidiano nella sempre più fatiscente struttura”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single