Il caso a Piossasco

Veterinario sequestrato e derubato in clinica: 51enne in manette due anni dopo il colpo

In tre finsero di trasportare un animale bisognoso di cure e poi fecero scattare la trappola. Uno dei banditi è stato incastrato dall'esame del Dna

Veterinario sequestrato e derubato in clinica: due anni fa l'episodio a Piossasco. Arrestato 51enne (Depositphotos).

Gli agenti del commissariato San Paolo hanno arrestato un italiano di 51 anni che, insieme con due complici rimasti ignoti, sequestrò un medico veterinario derubandolo di circa 250 euro. L’episodio risale a due anni fa, quando in piena notte (erano da poco trascorse le 2), il trio di malviventi si recò nella clinica veterinaria del medico, a Piossasco, fingendo di trasportare un animale bisognoso di cure.

COSTRETTO A TERRA E LEGATO
Una volta dentro, i banditi fecero scattare la trappola. Il veterinario fu infatti spinto contro la vetrata dello sportello, con i banditi che gli legarono i polsi e le caviglie con del nastro adesivo e poi gli coprirono la testa con un panno. Quindi fu costretta a sdraiarsi sul pavimento, sotto un tavolo, mentre la banda sradicava una prima cassaforte dal muro, portandola via, e poi svuotandone una seconda, con all’interno 150 euro. Altri 90 euro furono invece prelevati da un portafogli che si trovava nella sala visite.

L’ATTIVITA’ DELLA POLSTATO
L’attività investigativa della Polstato ha permesso di individuare e arrestare uno dei responsabili del raid, incastrato da alcune tracce ematiche rinvenute su un foglio trovato a terra e su una finestra, analizzate dai laboratori di genetica forense della polizia scientifica di Torino, che ha estratto un profilo compatibile con il campione biologico prelevato all’arrestato mediante tampone buccale.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single