Distanze interpersonali non garantite

Via Tripoli, sala scommesse aperta nonostante i divieti: chiusa per cinque giorni

Al titolare anche una multa di 1200 euro per violazione delle norme anti Covid

Fonte: Depositphotos

Martedì sera, dopo le 19, quando gli agenti del Commissariato San Secondo sono entrati all’interno della sala scommesse ubicata in via Tripoli 67, hanno sorpreso il titolare della stessa, un cittadino italiano di 55 anni, intento a raccogliere le giocate dai clienti, in palese violazione delle disposizioni previste dall’attuale DPCM.

Il titolare dell’esercizio, inoltre, non indossava correttamente il dispositivo di protezione delle vie aeree e non si curava di garantire l’accesso in modo contingentato per garantire agli scommettitori la distanza interpersonale di un metro. All’interno del locale erano presenti sei clienti, quattro dei quali non distanziati correttamente.

Il titolare è stato sanzionato per un importo complessivo di 1200 euro e al fine di impedire la prosecuzione della violazione (altri clienti infatti si presentavano durante il controllo chiedendo di poter accedere ai locali) la sala scommesse è stata provvisoriamente chiusa per cinque giorni.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single